Oggi è Lunedì, 01 Mar 2021
Sei nella sezione :     Home COMMISSIONE LITURGICA Anno “Famiglia Amoris Laetitia” 19 marzo 2021 – 26 giugno 2022
Anno “Famiglia Amoris Laetitia” 19 marzo 2021 – 26 giugno 2022 PDF Stampa E-mail
Scritto da CM   

Share

 

 

Anno “Famiglia Amoris Laetitia” 19 marzo 2021 – 26 giugno 2022 «L’annuncio cristiano che riguarda la famiglia è davvero una buona notizia»

Il 19 marzo 2021 la Chiesa celebra 5 anni dalla pubblicazione dell’esortazione apostolica Amoris Laetitia sulla bellezza e la gioia dell’amore familiare.
In questo stesso giorno Papa Francesco inaugura l’Anno “Famiglia Amoris Laetitia”, che si concluderà il 26 giugno 2022 in occasione del X Incontro Mondiale delle Famiglie a Roma con il Santo Padre.

L’Anno “Famiglia Amoris Laetitia” è un’iniziativa di Papa Francesco, che intende raggiungere ogni famiglia nel mondo attraverso varie proposte di tipo spirituale, pastorale e culturale che si potranno attuare nelle parrocchie, nelle diocesi, nelle università, nell’ambito dei movimenti ecclesiali e delle associazioni familiari.

L’esperienza della pandemia ha messo in luce il ruolo centrale della famiglia come Chiesa domestica e l’importanza dei legami comunitari tra famiglie, che rendono la Chiesa una “famiglia di famiglie” (AL 87).

Essa merita un anno di celebrazioni perché sia posta al centro dell’impegno e della cura da parte di ogni realtà pastorale ed ecclesiale.

Gli obiettivi

1. Diffondere il contenuto dell’esortazione apostolica “Amoris Laetitia”, per “far sperimentare che il Vangelo della famiglia è gioia che riempie il cuore e la vita intera” (AL 200). Una famiglia che scopre e sperimenta la gioia di avere un dono e di essere dono per la Chiesa e la società, “può diventare una luce nel buio del mondo” (AL 66). E il mondo oggi ha bisogno di questa luce!

2. Annunciare che il sacramento del matrimonio è dono e ha in sé una forza trasformante dell’amore umano. A tal fine è necessario che pastori e famiglie camminino insieme in una corresponsabilità e complementarietà pastorale tra le diverse vocazioni nella Chiesa (cfr. AL 203).

3. Rendere le famiglie protagoniste della pastorale familiare. A questo scopo, è richiesto “uno sforzo evangelizzatore e catechetico indirizzato all’interno della famiglia” (AL 200), poiché una famiglia discepola diviene anche una famiglia missionaria.

4. Rendere i giovani consapevoli dell’importanza della formazione alla verità dell’amore e al dono di sé con iniziative a loro dedicate.

5. Ampliare lo sguardo e l’azione della pastorale familiare affinché divenga trasversale sulla famiglia, così da includere gli sposi, i bambini, i giovani, gli anziani e le situazioni di fragilità familiare.

I destinatari

Conferenze episcopali
Diocesi
Parrocchie
Movimenti ecclesiali
Associazioni familiari
ma soprattutto le famiglie di tutto il mondo.

L’invito, rivolto a tutte le comunità, è a partecipare e rendersi protagoniste con ulteriori proposte da realizzare a livello di Chiesa locale (diocesi, parrocchie, comunità ecclesiali).

Iniziative e risorse

1. Forum “A che punto siamo con Amoris Laetitia? Strategie per l’applicazione dell’esortazione apostolica di Papa Francesco”, dal 9 al 12 giugno 2021, con i responsabili degli uffici per la pastorale familiare delle conferenze episcopali, movimenti e associazioni familiari internazionali.

2. Progetto “10 Video Amoris Laetitia”: il Santo Padre racconterà i capitoli dell’esortazione apostolica, insieme a famiglie che testimonieranno alcuni aspetti della loro vita quotidiana. Ogni mese verrà divulgato un video per risvegliare nelle diocesi e nelle Parrocchie di tutto il mondo l’interesse pastorale per la famiglia.

3. #IamChurch: diffusione di alcune video-testimonianze sul protagonismo ecclesiale e la fede delle persone con disabilità.

4. “In cammino con le famiglie”: 12 proposte pastorali concrete per camminare con le famiglie ispirandosi ad Amoris Laetitia.

5. In vista del X Incontro Mondiale delle Famiglie di Roma 2022, le diocesi e le famiglie di tutto il mondo sono invitate a diffondere e approfondire le catechesi che verranno messe a disposizione dalla Diocesi di Roma e a impegnarsi con iniziative pastorali ad hoc.

6. Celebrazione di una Giornata per i Nonni e gli Anziani.

Saranno diffusi strumenti di spiritualità familiare, di formazione e azione pastorale sulla preparazione al matrimonio, l’educazione all’affettività dei giovani, sulla santità degli sposi e delle famiglie che vivono la grazia del sacramento nella loro vita quotidiana.

Verranno organizzati simposi accademici internazionali per approfondire i contenuti e le implicazioni dell’esortazione apostolica in relazione a tematiche di grande attualità che interessano le famiglie di tutto il mondo.

“In cammino con le famiglie”
12 percorsi con le famiglie per attuare “Amoris Laetitia”

Ogni realtà ecclesiale è invitata a prendere in considerazione quelle che ritiene possibile attuare o implementare a livello locale a seconda delle proprie condizioni e necessità.

1. Rinforzare la pastorale di preparazione al matrimonio con nuovi itinerari catecumenali a livello di diocesi e parrocchie (cfr. AL 205-222) per offrire una preparazione al matrimonio remota, prossima e immediata e un accompagnamento degli sposi nei primi anni di matrimonio. Un impegno affidato in modo particolare agli sposi che, insieme ai pastori, si fanno compagni di viaggio dei fidanzati e dei matrimoni più giovani.

2. Potenziare la pastorale dell’accompagnamento degli sposi con incontri di approfondimento e momenti di spiritualità e preghiera a loro dedicati per acquisire la consapevolezza del dono e della grazia del sacramento nuziale (cfr. AL 58-ss e 223-230).

3. Organizzare appuntamenti per i genitori sull’educazione dei figli e sulle sfide più attuali (cfr. AL 172-ss e 259-290), rispondendo all’indicazione di Papa Francesco che suggerisce ai genitori di cercare di capire “dove siano i figli nel loro cammino” (cfr. AL 261).

4. Promuovere incontri di riflessione e confronto sulla bellezza e le difficoltà della vita familiare (cfr. AL 32-ss e 89-ss), per incoraggiare il riconoscimento del valore sociale della famiglia e la realizzazione di una rete di famiglie e di pastori capaci di farsi prossimi nelle situazioni di fatica, con l’annuncio, la condivisione e la testimonianza.

5. Intensificare l’accompagnamento delle coppie in crisi (cfr. AL 232-ss.) per sostenere e formare a un atteggiamento resiliente che porti a vedere le difficoltà come opportunità per crescere nell’amore e divenire più forti.

6. Coinvolgere coppie di sposi nelle strutture diocesane e parrocchiali per impostare la pastorale familiare (cfr. AL 86-88) e la formazione degli operatori pastorali, dei seminaristi e dei presbiteri perché siano all’altezza delle sfide di oggi (cfr. AL 202-ss) collaborando con le famiglie. A questo scopo sarà importante far funzionare la reciprocità tra la “famiglia-Chiesa domestica” e la Chiesa (AL 200), affinché si scoprano e si valorizzino l’una come dono insostituibile per l’altra.

7. Promuovere nelle famiglie la loro naturale vocazione missionaria (cfr. AL 201, 230 e 324) creando momenti di formazione all’evangelizzazione e iniziative missionarie (per es. in occasione della formazione ai sacramenti dei figli, matrimoni, anniversari o momenti liturgici importanti).

8. Sviluppare una pastorale degli anziani (cfr. AL 191-193) che miri a superare la cultura dello scarto e l’indifferenza e a promuovere proposte trasversali rispetto alle diverse età della vita, rendendo anche gli anziani protagonisti della pastorale comunitaria.

9. Coinvolgere la pastorale giovanile con iniziative per riflettere e confrontarsi su temi quali la famiglia, il matrimonio, la castità, l’apertura alla vita, l’utilizzo dei social, la povertà, il rispetto del creato (cfr. AL 40). Bisogna riuscire a suscitare l’entusiasmo e a valorizzare la capacità dei giovani di impegnarsi a fondo di fronte ai grandi ideali e alle sfide che questi comportano. Un’attenzione speciale sia riservata quest’anno ai bambini perché siano resi consapevoli dell’Anno “Famiglia Amoris Laetitia” e delle iniziative proposte.

10. Promuovere la preparazione al X Incontro Mondiale delle Famiglie con le catechesi e percorsi formativi che, attraverso varie tappe ed esperienze, accompagnino le famiglie all’Incontro con il Santo Padre.

11. Lanciare iniziative di accompagnamento e di discernimento per le famiglie ferite (cfr. AL 50-ss, 241-ss e 291-ss), per aiutarle a scoprire e attuare la missione che hanno nella loro famiglia e nella comunità, a partire dal Battesimo.

12. Organizzare nelle parrocchie e nelle comunità gruppi per incontri di approfondimento su “Amoris Laetitia” per far acquisire consapevolezza delle opportunità pastorali concrete che si presentano nelle singole comunità ecclesiali (cfr. AL 199-ss).

X Incontro Mondiale delle Famiglie
“L’amore familiare: vocazione e via di santità”

È questo il tema scelto da Papa Francesco per il prossimo Incontro Mondiale delle Famiglie che si terrà a Roma nel giugno 2022.

“L’amore familiare: vocazione e via di santità”. «Nel quinto anniversario dell’esortazione apostolica Amoris Laetitia e a tre anni dalla promulgazione di Gaudete et exsultate – si legge nel comunicato del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita -, esso intende far risaltare l’amore familiare come vocazione e via di santità, per comprendere e condividere il senso profondo e salvifico delle relazioni familiari nella vita quotidiana».

Il meeting sarà organizzato dalla diocesi di Roma e dal Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita e, inzialmente previsto nel quinto anniversario di Amoris Laetitia e a tre anni da Gaudete et Exsultate, ossia nell’anno 2021, è stato spostato al 2022 a causa della pandemia.

Nel dare forma all’esperienza concreta dell’amore, spiega il comunicato del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, «matrimonio e famiglia manifestano il valore alto delle relazioni umane, nella condivisione di gioie e fatiche, nello svolgersi della vita quotidiana, orientando le persone all’incontro con Dio. Questo cammino, quando vissuto con fedeltà e perseveranza, rafforza l’amore e realizza quella vocazione alla santità, propria di ogni persona, che si concretizza nei rapporti coniugali e familiari. In questo senso, la vita familiare cristiana è vocazione e via di santità, espressione del “volto più bello della Chiesa” (Gaudete et Exsultate 9)».

Maggiori informazioni su: www.diocesidiroma.it/roma2022

In vista dell’apertura del 19 marzo, il Dicastero ha predisposto una brochure informativa da condividere con le diocesi, le parrocchie e le singole famiglie, che potranno scaricare dal sito www.amorislaetitia.va.

 

What do you want to do ?
New mail
What do you want to do ?
New mail