Oggi è Giovedì, 19 Set 2019
Sei nella sezione :     Home
XVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C) PDF Stampa E-mail
Scritto da CM   

Share

XVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)


Riflessione Vangelo XVI Ordinario (C)

Video Vangelo: XVI Domenica ordinario (C)

VANGELO (Lc 10,38-42)

Marta lo ospitò. Maria ha scelto la parte migliore.


+ Dal Vangelo secondo Luca

 

In quel tempo, mentre erano in cammino, Gesù entrò in un villaggio e una donna, di nome Marta, lo ospitò.
Ella aveva una sorella, di nome Maria, la quale, seduta ai piedi del Signore, ascoltava la sua parola. Marta invece era distolta per i molti servizi. Allora si fece avanti e disse: «Signore, non t’importa nulla che mia sorella mi abbia lasciata sola a servire? Dille dunque che mi aiuti». Ma il Signore le rispose: «Marta, Marta, tu ti affanni e ti agiti per molte cose, ma di una cosa sola c’è bisogno. Maria ha scelto la parte migliore, che non le sarà tolta».

Parola del Signore

Commento di Don Andrea Lauriola

In questa domenica ritorna il dilemma della scelta tra "fare" e "stare", simboleggiato da Marta e Maria. Cos'è più importante? l'ascolto o il servizio? agire o contemplare?

e se fosse una tentazione umana quella di voler fare una classifica? e se il Signore ci insegnasse piuttosto a fare unità?
Marta, per certi versi, non simboleggia il servizio "tout court", cosa che il Signore non ha mai condannato. Anzi, ci ha mostrato che amare fino alla fine significa mettersi a servizio gli uni degli altri, lavandoci i piedi a vicenda.
Marta è rimproverata da Gesù perchè è lei che per prima si mette a fare classifiche, ritenendosi vittima delle scelte degli altri ("Maria MI HA LASCIATA SOLA..."), finendo addirittura col rimproverare Gesù ("Maestro NON T'IMPORTA...?").

Al contrario l'atteggiamento di Abramo è un servizio generoso e disponibile, che fa spazio all'altro non solo nella propria tavola, ma nel proprio cuore. Questo ci permette di incontrare Dio.

Perchè, ci dice Gesù, ciò che è necessario è cercare Dio: servire Dio quando serviamo un fratello o una sorella; lodare Dio quando cantiamo, ci svaghiamo o ci riposiamo; ringraziare Dio per ciò che ci accade; ascoltare Dio nella preghiera ed in ogni situazione della vita!

Buona domenica